ECtHR, Sezione V, sentenza del 25 giugno 2020, ricorso n. 9347/14, ‘Moustahi c. Francia’

divieto di tortura, trattamenti inumani e degradanti, obblighi positivi, diritto alla libertà e alla sicurezza, privazione della libertà, arresto o detenzione illegittimi, diritto ad un ricorso o ad un tribunale che decida sulla legittimità della detenzione, diritto al rispetto della vita privata e familiare, diritto ad un ricorso effettivo, condizioni di ricevibilità, esaurimento dei ricorsi interni, equa soddisfazione, danno morale, misure generali, proibizione di espulsioni collettive di stranieri

Scarica la versione integrale